Chirurgia mastoplastica e blefaroplastica

test fertilità roma
test fertilità roma

Mastoplastica:

L’obiettivo della chirurgia estetica del seno è quello di correggerne l’aspetto o di rimodellarlo, mantenendo l’armonia e la proporzione con il resto del corpo.

Durante la prima visita, il chirurgo cerca di comprendere i desideri, le aspettative e le motivazioni della paziente per l’intervento, e fa un’analisi accurata della:

  • condizione anatomica del seno
  • dimensioni del torace
  • qualità della ghiandola mammaria
  • elasticità dei tessuti

Sulla base di questi fattori, vengono valutate le diverse opzioni, dalla tipologia di intervento al tipo di protesi più adatto da utilizzare, anche grazie all’ausilio di sistemi computerizzati interattivi.

A ciascuna paziente la sua protesi: la mastoplastica additiva è un intervento che consente di aumentare il volume del seno, migliorandone la forma e le proporzioni. “Consiste nell’inserimento e posizionamento di protesi mammarie di ultima generazione che permettono di ottenere un aspetto del seno naturale e morbido al tatto. Le protesi, in particolare, sono dotate di un involucro di silicone coeso e riempite con un gel di silicone ad alta coesività”.

In base alla conformazione anatomica della paziente e alle sue aspettative, è possibile scegliere tra protesi di diverse forme (a goccia o anatomiche e semisferiche o rotonde) e di diverse altezze, larghezze, proiezioni e consistenze del gel.

Blefaroplasitca:

La blefaroplastica, nota anche come chirurgia delle palpebre, è una procedura chirurgica che consiste nella rimozione della pelle e del grasso in eccesso lungo le palpebre superiori ed inferiori. L’obiettivo della blefaroplastica è quello di correggere la palpebra cadente, che può dare un senso di stanchezza e vecchiaia, oltre a interferire talvolta con la corretta visione oculare. Tuttavia, la blefaroplastica non è in grado di correggere le cosiddette “zampe di gallina” o eliminare i cerchi neri intorno agli occhi. Questa procedura può essere eseguita da sola o in combinazione con il face-lift o il minilifting frontale.

I migliori candidati per l’intervento di blefaroplastica sono i pazienti che desiderano migliorare il proprio aspetto fisico, con aspettative realistiche. Molti di essi hanno 35 anni o più, ma talvolta possono essere più giovani, soprattutto quando hanno una predisposizione familiare alle “borse” palpebrali. Tuttavia, è opportuno procedere con cautela nei pazienti che presentano problemi di tipo medico riguardanti l’apparato oculare, come l’ipotiroidismo o il glaucoma.

Privacy Policy Cookie Policy