Il 17 Maggio è la Giornata Mondiale dell’ipertensione arteriosa, una malattia comune e priva di sintomi ma che può avere complicanze anche gravi: infarto, fibrillazione atriale, ictus, aterosclerosi, insufficienza renale, disturbi agli occhi.
Soffre di pressione alta circa il 18% degli italiani, ma più l’età cresce, più la patologia è comune: a essere ipertese sono oltre il 50% delle persone con più di 74 anni.
Nella maggior parte dei casi l’aumento della pressione arteriosa non è riconducibile a una sola causa. A provocarlo in genere è una predisposizione genetica combinata a diversi fattori ambientali come l’alimentazione, il peso corporeo, lo stress e la sedentarietà.
Per contrastare questo rischio, è fondamentale evitare il sovrappeso, limitare il consumo di sale e bevande alcoliche, non fumare, modulare lo stress e praticare regolarmente attività fisica aerobica.
Se il cambio di stile di vita non dovesse risultare sufficiente, il cardiologo andrà a prescrivere dei farmaci antipertensivi, individualizzando il trattamento caso per caso a seconda dell’età, del genere e di altre caratteristiche specifiche del paziente.
I cardiologi e i genetisti del Saint Peter Medical Center sono a tua disposizione per visite, controlli e check-up.
📍 Saint Peter Medical Center – Via Sergio I, 32 – Roma
🚘 Parcheggio interno gratuito
📞 06 32092756

Privacy Policy Cookie Policy